Avevo un bel programmino per ieri sera: tornare a casa, cenare con patatine e vino, doccia, pigiama e (almeno) quattro puntate di Grey’s Anatomy. E invece ho fatto i tortelli. 

***

Ingredienti per 2 persone:

  • ca. 200gr di farina 00
  • ca. 200gr di farina integrale di farro
  • 2 uova
  • ca. 10 foglie di coste
  • 1 ricottina
  • Pinoli
  • Pomodorini
  • Parmigiano Reggiano
  • Olio Extravegine d’Oliva
  • Burro chiarificato
  • Sale
  • Pepe

Cominciamo con la pasta. Se, come me, non hai un piano di marmo, munisciti di un grosso tagliere o di piano liscio su cui lavorare la pasta. Fai un mucchietto con le due farine, unisci un po’ di sale, le uova e comincia a impastare con le mani. Sì, fa un po’ schifo all’inizio, ma pensa a questo: quando la pasta comincerà a diventare omogenea ti accorgerai che tutte le frustrazioni della giornata saranno sparite. Se l’impasto è troppo secco, aggiungici un po’ di acqua. Poca, mi raccomando, la pasta è tutta un gioco di equilibrio tra gli ingredienti (nonna, spero tu mi legga).

Fatto? La pasta è liscia come il culetto di un bambino? Adesso lasciala riposare almeno mezzora e comincia a pensare al ripieno. 

Lava bene le foglie di una costa, tagliale a pezzettini e mettile a lessare in acqua salata. Nel frattempo, in una ciotola, mischia la ricotta con il parmigiano (circa 100 grammi?), sale e pepe. 
Quando le coste sono diventate molli, scolale e frullale, insieme a qualche pinolo, con il minipimer. Poi uniscile alla ricotta. Voilà!

Torniamo alla pasta. È il momento di stenderla. Se hai la macchinetta tirapasta sei fortunato. Io purtroppo no, ho tirato fuori il matterello e steso, steso, steso come se fossi una massaia emiliana. 

Quando la pasta stesa è sottile al punto giusto, cominciamo a dare forma ai tortelli. Usa un coppapasta per tagliare più cerchi possibile e, con l’aiuto di un cucchiaino, metti un po’ di ripieno al centro (non proprio in centro, leggermente scostato) di ognuno di questi. Per chiuderli, piegali in due, a mezzaluna, e schiaccia i bordi con una forchetta.

Una volta fatti tutti i tortelli, bisogna cuocerli. Intanto che aspetti che l’acqua si scaldi, prepara il condimento. 

SPOILER – è molto grasso – /SPOILER

Taglia cinque o sei pomodorini in pezzetti più o meno grossi e schiacciali in padella con abbondante burro. Lasciali cuocere per qualche minuto, aggiungendo dei pinoli. 

Intanto l’acqua ha cominciato a bollire e puoi cuocere i ravioloni. Il tempo di cottura varia dai 3 ai 5 minuti, a seconda dello spessore della pasta. Ti accorgerai che sono pronti quando cominciano a diventare trasparenti, proprio trenta secondi prima di sfasciarsi. A quel punto scolali, impiattali e versaci sopra la libidine di burro e pomodorini. Io ci aggiungerei anche un goccio di olio a crudo, una grattata di Parmigiano, et voilà!

Qui hanno apprezzato 🙂