(La crostata di pesche saturnine)

Certe cose non si fanno e basta. Per esempio non si fanno le torte quando si ha un fornetto elettrico e la certezza che tutto verrà malissimo. Ma io niente, so’ de coccio, e ho fatto una crostata di pesche. Come previsto, è uscita mezza cruda, ma ve la propongo ugualmente perché il sapore era buono. E comunque dalle foto non si vede niente. Gnè. 

***

Ingredienti di base:

  • 4/5 pesche (o frutta a scelta)
  • Zucchero di canna

Ingredienti per la pasta frolla vegana:

  • 300 gr di farina
  • 60 gr di zucchero di canna 
  • 120 ml di latte di mandorla 
  • 70 ml di Olio Extravergine di Oliva 
  • Mezza bustina di lievito 

Ingredienti per la crema pasticcera:

  • 500 ml di latte di soia
  • 80 gr di zucchero di canna 
  • 60 gr di farina 
  • 1 baccello di vaniglia 
  • Curcuma 

Iniziamo con la pasta frolla. 
Preparare la pasta frolla senza uova è facile: basta non mettere le uova. 
Unite tutti gli ingredienti in una ciotola e cominciate a mischiarli. Quando il composto avrà la consistenza di una pasta, tiratelo fuori dalla ciotola e cominciate a lavorarlo con le mani su un piano infarinato. Abbiate pazienza e lavorate la pasta per bene finché non sarà liscia e omogenea. Quando la pasta vi sembra pronta, rimettetela nella ciotola, copritela e lasciatela in frigo per 30 minuti. Giusto il tempo di preparare la crema pasticcera! 

La crema pasticcera.
In un pentolino, scaldate il latte (di soia, che è l’unico che monta, ho scoperto) insieme all’interno del baccello di vaniglia. A parte, mescolate la farina con lo zucchero e un pizzico di curcuma, che serve per dare colore alla crema. Aggiungeteli al latte poco a poco, mescolando continuamente con una frusta, finché il tutto non si sarà addensato. Lasciate cuocere per circa 5 minuti. Fatta! Copritela con una della pellicola trasparente, che deve aderire alla crema, e cascatella riposare in frigo per una mezz’oretta. 

A questo punto siete pronti per il gran finale! 
Stendete la pasta con l’aiuto di un matterello e disponetela su una teglia già unta con dell’olio o della margarina. Bucherellate la pasta con una forchetta, copritela interamente con della carta da forno e metteteci sopra uno strato di fagioli secchi. Mettetela in forno, a 200°, per circa 20/25 minuti. Appena la pasta diventa dorata, tiratela fuori dal forno e lasciatela raffreddare un po’. Distribuite la crema pasticcerà all’interno della base di pasta frolla e passate alle pesche. 

Lavatele e tagliatele a fettine e disponetele a raggio sopra la crema pasticcerà fino a coprire tutta la torta e cospargete di zucchero di canna. Se vi avanza della pasta, tagliate delle striscioline e date alla torta un aspetto che renderebbe fiera Nonna Papera. Infornate a 180° per circa 35 minuti. 

Buonissima! E se qualcuno vi dice il contrario, voi non credetegli 🙂