(C’era una volta la Svizzera)

Puoi trattenerti finché vuoi, ma alla fine cederai al fascino delle patate grattugiate con sopra i funghi trifolati. 

***

Ingredienti per 2 persone:

  • 3 patate grosse 
  • Mezzo sedano rapa 
  • Mezza cipolla 
  • Funghi 
  • Aglio 
  • Prezzemolo 
  • Vino bianco 
  • Olio extravergine d’oliva 
  • Sale 
  • Pepe 

Patate 
Breve storia del rösti di patate: il rösti è un piatto tipico svizzero che piace molto a noi svizzeri. 

Per prepararlo ai vostri amici non-svizzeri, lavate, pelate e grattugiate le patate (è più facile se le fate lessare prima, per 10 minuti) e il sedano rapa e tritate finemente la cipolla. Salate e pepate e mescolate tutto insieme. 
Ora avete due possibilità: potete trasferire tutto il composto in una grossa padella antiaderente, schiacciarle bene e fare un unico, grosso, rösti, oppure prenderne delle manciate, formare delle palline e schiacciarle in padella una alla volta. In tutti e due i casi, fate cuocere entrambi i lati, girando i tortini con una paletta, finché non diventano croccanti. 

Funghi 
Potete accompagnare il rösti con qualsiasi cosa. Io ho deciso di metterci sopra i funghi trifolati. A chi non piacciono i funghi? 
Per prima cosa, pulite accuratamente i funghi e tagliateli a pezzetti sottili. In una padella, fate soffriggere uno spicchio di aglio che toglierete alla fine di tutto. Unite i funghi e sfumate con mezzo bicchiere di vino bianco, alzando la fiamma per fare evaporare l’alcool (eh, lo so, dispiace pure a me). Riabbassate la fiamma, salate e pepate e lasciate cuocere per 15/20 minuti nella pentola con il coperchio. 
Quando i funghi saranno morbidi, aggiungete il prezzemolo tritato e metteteli belli caldi sul rösti di patate. 

Ta-daaaan! Buon inverno a tutti ^.^